Perchè è importante promuovere un Grande Evento annuale?

L’idea del Grande Evento da promuoversi tutti gli anni (o quasi) nasce dall’esigenza di  indirizzare e qualificare il nostro turismo. Che tipo di turismo vogliamo? Un turismo raccogliticcio, “caciarone”, che fa della notte giorno imperversando per le strade con schiamazzi e litigi credendo così di esprimere una personalità? Un turismo cioè di giovani frustrati che si nutre di pizza e birra, piscia e vomita nei vicoli, passa la notte nelle balere fino a rintronarsi per poi  dormire tutto il giorno su un sacco a pelo in qualche anfratto? Oppure un turismo qualificato di gente che viene alle Eolie soprattutto perchè vuole godere della sua natura, della sua storia, delle sue tradizioni, cioè un turismo “culturale- naturalistico” che frequenta i ristoranti, le trattorie e anche le rosticcerie alla ricerca di piatti tipici ( anche poveri come il “panecunzatu”), che dorme in alberghi, pensioni , “bed and breakfast”, stanze in affitto. Un turismo di gente che ad un’ora della notte va a dormire perchè l’indomani fa gite in parca, visita le isole, i musei, i centri di interesse, partecipa a momenti di cultura.

Ecco è questo secondo tipo di turismo che vorremmo favorire. Un turismo ricco perchè qualificato da tanti interessi e curiosità non solo perchè capace di spendere anche se questa possibilità non disturba. Il Grande Evento vuole essere un contributo allo sviluppo di questo tipo di turismo. Su due fronti. Sul fronte della popolazione locale rendendola sempre più consapevole e fiera del grande patrimonio che le è toccato in sorte di amministrare. Sul fronte del turismo offrendo manifestazioni, programmi e progetti che stimolino e coltivino la loro curiosità intellettuale e venendo alle Eolie scoprano che qui non c’è solo mare e sole ma anche storia, cultura, natura, tradizioni, accoglienza.

Ecco quale vuole essere lo scopo del Grande Evento e per questo lo collochiamo quando ancora la stagione estiva non è cominciata, a far da ponte fra il periodo Pasquale e quello delle grandi ferie. Lo colochiamo cioè a maggio e per questo in passato si è chiamato “Festadi maggio”. Un termine che potremo anche riutilizzare. Intanto stiamo allestendo un primo ciclo di quattro anni dedicato al tema de”Il risveglio delle memorie sopite” riutilizzando il titolo di una collana storica del prof. Giuseppe Iacolino che, per ora, è ferma al terzo volume.

Le memorie che vogliamo risvegliare riguardano quattro periodi della storia eoliana: le origini greche (dal XXI secolo a.C. al III a.C.) 2013, la Lipari cristiana e il culto di S. Bartolomeo ( dal II secolo d.C. al IX ) 2014, le Eolie fra Arabi e Normanni (dal IX secolo al XIII) 2015, la “ruina” del Barbarossa (1544) 2016.

Nel 2013 ci dedicheremo alle origini greche che riguardano gli Eoli (XXI-XV secolo a. C.), gli Ausoni di Liparo ed Eolo (XIII-IX secolo a.C.), i Cnidi (VII/VI – III secolo a.C.). Andremo alla riscoperta delle origini greche con conferenze affidate a studiosi che abbiano anche il pregio della comunicazione con il grande pubblico, tavole rotonde su nodi controversi e stimolanti della nostra storia, premi letterari, una recitazione originale su un fatto di questa storia, danze in piazza, mostre di reperti museali, di dipinti di pittori eoliani, di disegni di ragazzi delle nostre scuole, dei toponimi greci cioè dei luoghi delle nostrte isole che hanno conservato nel nome il segno dell’origine greca, una caccia al tesoro alla scoperta di luoghi e monumenti della Lipara greca, momenti dedicati alla cucina di origine greca ( c’è qualche parentela fra il mussaka e la parmigiana?), il gemellaggio con una realtà greca in contatto con le Eolie fin dai tempi remoti (Santorini?), ed infine il grande concerto conclusivo che riprende la tradizione inaugurata, al tempo della prima Festadimaggio del 1995 dedicata ai 900 anni del Constitutum, dal grande maestro Giuseppe Sinopoli a cui  vorremmo intestare questo evento 2013.

2 risposte a “Perchè è importante promuovere un Grande Evento annuale?

  1. Pingback: Perchè promuovere un Grande evento annuale? |

  2. Caro Michele, condivido pienamente la tua analisi come anche l’idea di un “appuntamento” annuale che svolga il ruolo di “magnete” per un turismo qualificato e contribuisca al “posizionamento” marketing delle Isole Eolie nello scenario, ultracompetitivo, dell’offerta turistica mondiale.

    Tuttavia, pur apprezzando personalmente i temi che tu proponi temo che siano un po’ troppo elitari e che la capacità di richiamo che eserciterebbero, a parte una piccola comunità di studiosi ed amanti della storia ellenista, non sarebbe così forte.

    L’idea di sviluppare eventi di forte richiamo che permettano di “destagionalizzare” il turismo è la ragione di fondo che ha portato alla creazione dei grandi festival del cinema (Cannes a giugno, Venezia a settembre) o del teatro, della danza come Spoleto (a giugno) e così via.

    Quello che non si deve sottovalutare nello sviluppo di un “grande evento” (ma io suggerirei piuttosto un “sistema di eventi”) è, come nostri amici del Centro Studi sanno bene, che, così come l’intero sistema turistico è in competizione con gli altri sistemi, anche lo stesso evento si troverebbe in competizione con gli altri eventi nazionali e quindi dovrebbe superare il non facile scoglio del raggiungimento di una sufficiente visibilità e notorietà.

    Questo scoglio è superabile solo attraverso un adeguato budget di comunicazione che, anche se nell’era di internet, non richiederebbe capitali mostruosi, tuttavia potrebbe essere proibitivo per le casse del Comune.

    Da qui ne discende la necessità di identificare un tema che possa soddisfare alcuni requisiti:

    a) raggiungimento di una “platea” sufficientemente ampia da garantire un discreto riempimento delle strutture alberghiere (non bisogna farsi grandi illusioni ma è chiaramente l’obiettivo);

    b) identificazione di un tema che possa riscuotere un adeguato interesse mediatico. In fondo se l’argomento o la qualità degli ospiti e degli interventi è tale da suscitare l’attenzione dei media nazionali ed internazionali genererà oltre che presenze anche ulteriore pubblicità gratuita;

    c) Il tema deve avere “appeal” sufficiente per attirare sponsor che sostengano la maggior parte del necessario sforzo economico.

    Faccio mia la tua proposta di una vera discussione sulla definizione di quale turismo per Lipari che è assolutamente “cruciale” per il futuro delle nostre Isole e che non può essere lasciata all’inerzia delle cose e provo a lanciare sul tavolo (anche virtuale) tre proposte:

    1) organizzare un “seminario/convegno” per lo sviluppo di un “libro bianco” sulla situazione del turismo alle Eolie e la definizione di una “piattaforma” di proposte di linee direttrici di sviluppo. A questo convegno sarebbe bene invitare qualche grande “tour operator” mondiale e sentire anche la loro idea.

    2) Perché non nominare un “direttore artistico” per Lipari? Ci sono state varie esperienze, alcune positive altre meno, come Franco Battiato a Catania, ed altri. Potrebbe essere un piccolo investimento che magari il Comune potrebbe condividere con le associazioni di categoria.

    3) Valutare se sia meglio l’approccio “tabula rasa” o una valorizzazione/esaltazione di ciò che si è già fatto finora. Penso al meritevole lavoro fatto dal Centro Studi che però non è ancora riuscito a superare la soglia di una forte visibilità, ma penso anche al fatto che il Festival di Taormina stia languendo e che per esempio ormai da anni, l’amico Osvaldo de Santis abbia eletto Lipari non solo a dimora estiva ma anche a sede della “convention” annuale per la Fox italiana.

    Che ne pensi? Cordialmente ,

    Marco Saltalamacchia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...