Perché mi sono dimesso da Portavoce.

Martedì 17 dicembre raccogliendo un invito della direzione del Partito Democratico, di cui faccio parte, mi sono dimesso da Portavoce del Sindaco con una lettera inviata al suo ufficio di Gabinetto ed al suo telefono cellulare e poi ai giornali on line locali. L’intera lettera la si può leggere nella rubrica “Dentro i problemi” .

Qui voglio sottolineare due passaggi di questa:

Devo riconoscere che mai la mia attività di portavoce mi ha creato problemi in questi sette mesi che è durata la nostra collaborazione e che tutto ciò che ho scritto ed ho detto lo ho fatto convinto di quello che affermavo e sostenevo. Certo può darsi che alcune cose io li avrei affrontate diversamente con più “determinazione” come per esempio nel caso del depuratore ma non è detto che avrei avuto, per il nostro Comune, risultati migliori di quelli che hai ottenuto tu. Di più ho ammirato la tua prudenza nell’affrontare il nodo della Lipari porto spa e ti auguro che tutto possa risolversi per il meglio. Per diverse cose sono stato orgoglioso di questa Amministrazione come, per esempio, dei risultati ottenuti per la tassa di sbarco che ritengo uno dei successi più significativi da te conseguiti, finora.

Per tutto questo, caro Sindaco, proprio per questa collaborazione leale e condivisa io non potevo accettare la nomina ad assessore del dott. Starvaggi. Non perché non sia una persona per bene e non abbia competenze ma perché non è giusto, non è corretto, non è educativo che uno cambi posizione politica senza motivarla e giustificarla. Tutti possiamo ricrederci e riconoscere che in passato abbiamo compiuto degli errori soprattutto quando si è fatto parte di una Amministrazione che tanto danno ha arrecato alle nostre isole. Non farlo è portare acqua al mulino di chi sostiene che i “politicanti” (termine  che detesto) sono tutti eguali.

E questo non è vero. Anzi proprio tu hai dimostrato – nei fatti prima che nelle parole – che sei un Sindaco diverso da quello che ti ha preceduto. In questo atto amministrativo, a mio avviso, sta il tuo errore che io, come tuo portavoce, non avrei mai saputo e potuto giustificare. Per questo, l’altra sera quando nel Direttivo del mio partito si discuteva di dare un segno concreto al nostro disagio, io ho manifestato la mia disponibilità a dimettermi perché temevo che si fosse presa una china del tutto diversa dal passato e la mia collaborazione non sarebbe più stata lineare e trasparente come lo è stato sino ad oggi. Di più le mie dimissioni non sarebbero state così devastanti come quelle di un assessore.”.

Qualcuno ha voluto notare che nel 2000, durante la mia sindacatura, anch’io nominai assessore un esponente politico che proveniva dall’opposizione e con questo ha voluto sottolineare una mia incoerenza. E’ vero. Nel 2000 di fronte ad una crisi politica della mia maggioranza che si riversava sulla Giunta io credetti di compiere un gesto distensivo chiamando a fare parte dell’Amministrazione il rag. Nuccio Russo. Ma di questa decisione ebbi a pentirmene subito perché la turbolenza della maggioranza e della giunta non diminuì ma aumentò. Oltre a pentirmi pagai cara questa decisione perché certamente concorse a fare precipitare quella sfiducia che nel giugno del 2001 mise fine alla mia esperienza gettando le Eolie in dieci anni di cattiva amministrazione dalla quale, con fatica, si sta cercando di emergere.

E siccome errare è umano ma perseverare è diabolico, ripresentandosi una situazione per molti aspetti similari io sono stato contrario all’inserimento in giunta del dott. Starvaggi perché arrivava da quella esperienza nefasta senza autocritica, e ancora di più perchè – guarda caso – in una tale operazione era ancora una volta coinvolto il rag. Nuccio Russo per cui probabilmente perseverare…è umano.

Annunci

Una risposta a “Perché mi sono dimesso da Portavoce.

  1. Anna Maria Di Giovanni

    Hai fatto bene Michele , condivido pienamente la tua decisione , in altra sede ti dirò cosa ne penso .Se non ci vediamo , ti faccio i miei più affettuosi auguri di un sereno Natale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...